Dona un sorriso…

 

dona un sorriso

Per questo Natale la nostra grande famiglia (così piace definirci) vorrebbe combinare un incontro tra Babbo Natale, accompagnato dai suoi elfi,  e i  bambini delle case famiglia della nostra zona, per una consegna di regali un po’ speciali.

Per far sì che ci sia una grande scorta di regali ci servirebbe il vostro aiuto…… In vari comuni del siracusano troverete dei volantini (come questo) con i punti di raccolta e i negozi aderenti.

Chiunque può regalare un sorriso ad un bambino, consegnando al centro di raccolta un giocattolo, nuovo o, se in buone condizioni, anche usato.

Se qualcuno volesse portare l’iniziativa nel proprio comune ci contatti attraverso l’apposita sezione.

Grazie a tutti

ADOZIONE E SCUOLA

Grazie all’impegno del CARE, con la votazione definitiva sul DDL “La Buona Scuola” l’attuazione delle Linee di indirizzo per il diritto allo studio degli alunni adottati, entra a far parte della nuova legge, portando per la prima volta la parola adozione all’interno di una riforma scolastica.

 

Leggi il comunicato stampa del CARE

 

CARE INTERVIENE ALLA CONFERENZA “ADOZIONI INTERNAZIONALI: QUALE RIFORMA?”

Mercoledì 8 Luglio, il Coordinamento CARE ha portato, alla Conferenza “Adozioni internazionali: quale riforma?” tenutasi a Roma presso la sala Isma del Senato, portando il punto di vista e le preoccupazioni delle sue 32 Associazioni Familiari. Il Coordinamento CARE chiede adozioni “sostenibili” dal punto di vista economico e dal punto di vista umano, con sistemi che sappiano individuare strategie efficaci e trasparenti per realizzarle, per sostenere il post adozione e abbattere i costi.

Leggi il comunicato stampa

BONUS BEBE’ – BAMBINI ADOTTATI ED IN AFFIDAMENTO

LEGGE DI STABILITA’ 2015: BONUS BEBE’ ANCHE PER I BAMBINI ADOTTATI/ADOTTANDI ED IN AFFIDAMENTO

 

La Legge di stabilità 2015 (Legge 23 dicembre 2014, n. 190 – articolo 1, commi da 125 a 129) ha disposto l’erogazione di un assegno a sostegno della natalità c.d. bonus bebè, al fine di incentivare la natalità e contribuire alle spese per il suo sostegno.

La Circolare n.93 dell’8/5/2015 emanata dall’Inps, fornisce le prime istruzioni sui requisiti e sulla presentazione della domanda.

Approfondisci

La nostra famiglia si allarga

Logo CARE

Con delibera del Consiglio Direttivo del 26 febbraio 2015, il C A R E (Coordinamento delle Associazioni Familiari Adottive e Affidatarie in Rete) ha approvato la nostra richiesta di adesione.

Il Coordinamento CARE si configura come una rete di associazioni familiari, adottive e/o affidatarie, attive sul territorio nazionale. Si è costituito, ai sensi della legge quadro sul volontariato 266/91, in associazione di secondo livello (associazione di associazioni) il 15 ottobre 2011.

Il CARE, attraverso le attività dei propri aderenti, ha sedi in 18 Regioni e 48 Province. Provenendo da gran parte del territorio nazionale, le associazioni sono portatrici di tutte le specificità del loro territorio, e trovano la loro sintesi nella condivisione di principi, valori e finalità superiori, prima fra tutte la centralità del supremo interesse del minore, come ribadito da tutta la normativa vigente.

Il CARE si interessa in modo particolare ai temi che riguardano i minori in difficoltà, con precipua attenzione al diritto di ogni bambino e bambina a crescere in famiglia, primariamente in quella d’origine, con uno sguardo all’affido e all’adozione quali strumenti di risoluzione, temporanea o definitiva, di uno stato di forte necessità.

Il CARE si muove in due direzioni principali: da un lato vuole essere punto di riferimento per le tante realtà di associazionismo famigliare, favorendo il dialogo e condividendo prassi ed esperienze tra le associazioni aderenti e non, dall’altro si pone come interlocutore autorevole con le Istituzioni che a vario titolo si occupano di minori in difficoltà.

 

Per saperne di più clicca su CARE

Concluso il corso di Formazione per famiglie disponibili all’adozione

Si è concluso il corso di formazione per le famiglie che si preparano all’adozione organizzato da parte dell’Assessorato ai Servizi Sociali del comune di Siracusa in collaborazione con l’ASP n. 8 e coordinato dalla Dott.ssa Santina Amato (Assistente sociale del comune di Siracusa).

Il corso si è svolto in sette incontri, durante i quali hanno relazionato  diversi professionisti e dato testimonianza alcune famiglie adottive con esperienze diverse. Interessata e costante è stata la partecipazione delle 50 coppie che hanno aderito. Tra loro, presenti anche alcune coppie aderenti all’AFAA.

Apprezzamento è stato espresso da parte degli organizzatori per la nostra fattiva collaborazione e per il contributo dato da alcune nostre famiglie con la loro testimonianza.

Durante il corso molte famiglie hanno espresso il desiderio di restare in contatto con noi e per questo abbiamo avanzato la proposta di incontrarci dopo le feste pasquali in un agriturismo e così continuare a intrecciare nuove relazioni.

L’incontro è aperto a tutte le coppie che hanno dato disponibilità ad adottare o che stanno meditando di farlo, così come saranno benvenute tutte le famiglie che hanno già adottato.

Chiunque volesse  aderire all’iniziativa può farlo inviandoci una mail entro l’1 aprile, cliccando nella sezione “CONTATTACI!”

Iscrizione scuola dell’obbligo anno scolastico 2015/2016

Il 18 dicembre il MIUR ha pubblicato la circolare n. 51 relativa alle iscrizioni per l’anno scolastico 2015/2016. Le iscrizioni sono aperte dal 15 gennaio al 15 febbraio 2015.

La circolare, così come già indicato nel nostro precedente articolo, contiene indicazioni importanti per garantire la dovuta riservatezza degli alunni in fase di “preadozione”, così come da noi richiesto (vedi questo art.), e precisamente a pag. 6 si legge:

 

“Esclusioni dal sistema di “Iscrizioni on Iine”
Saranno escluse, stante le specifiche peculiarità della modalità telematica, le iscrizioni relative a:
1. Scuole dell’infanzia;
2. Scuole in lingua slovena;
3. Scuole delle province di Aosta, Trento e Bolzano;
4. Percorsi di istruzione degli adulti, ivi compresi quelli attivati presso gli istituti di
prevenzione e pena.
5. Alunni in fase di preadozione. AI fine di garantire adeguata protezione e riservatezza
ai minori, l’iscrizione viene effettuata dalla famiglia affidataria direttamente presso
l’istituzione scolastica prescelta.”

scarica la CIRC_N.51_iscr as15_16

 

LINEE DI INDIRIZZO PER FAVORIRE IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI ADOTTATI

Il MIUR ha pubblicato le Linee di Indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati. 

Le LINEE DI INDIRIZZO a tutela dei diritti delle bambine e dei bambini adottati rappresentano il punto di arrivo di un lungo lavoro iniziato 4 anni fa dal CARE con il Ministero e ora sono finalmente disponibili in tempo utile per le iscrizioni scolastiche dell’a.s. 2015/2016. Tale documento agevolerà il percorso scolastico delle famiglie adottive e il lavoro quotidiano di Dirigenti e Insegnanti delle scuole Italiane.

L’AFAA “…metti le ali alla vita” ha avuto un ruolo importante nella stesura della parte riguardantele iscrizioni degli alunni adottati alla scuola dell’obbligo. Infatti, un anno fa, in sinergia con il Tribunale dei Minorenni di Catania, la nostra associazione è stata promotrice di una petizione (leggi questo articolo) alla quale hanno aderito ben 55 Dirigenti scolastici della regione Sicilia. Grazie alla collaborazione con il CARE, il Ministero dell’Istruzione, in quell’occasione, ha fornito tempestivamente chiarimenti sulle modalità di iscrizione per l’anno scolastico 2014/2015.

Oggi la problematica è definitivamente risolta con l’emanazione delle Linee di Indirizzo a firma del Ministro Giannini.

Scarica le LINEE DI INDIRIZZO PER FAVORIRE IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI ADOTTATI